Sabato 21 aprile 2018 – Monte Pruno Day: per celebrare un anno di successi della Banca Monte Pruno

Nel pomeriggio al Paladianflex ingresso libero

Un appuntamento sempre importante che vede tanti soci, clienti ed amici condividere i risultati conseguiti dalla Banca nel corso dell’ultimo esercizio.

Lo stesso, successivamente, poi presenterà la programmazione prevista per il prossimo anno, nonché gli indirizzi operativi che caratterizzeranno il triennio con attività sociali dedicate ai giovani e promosse in stretta sinergia e collaborazione con la Banca Monte Pruno.

Il Monte Pruno Day rappresenta una vera festa con il territorio, un modo originale per ringraziare tutti e mettere le basi per un altro anno che si prospetta, ancora una volta, ricco di piacevoli sorprese.

Il Monte Pruno Day partirà sempre da Roscigno dove, presso la Sala delle Assemblee, si svolgerà, dalle ore 10:00, l’Assemblea dei Soci, nella quale, tra gli argomenti all’ordine del giorno verrà portato in approvazione il Bilancio d’Esercizio 2017, il primo immediatamente successivo all’operazione di fusione che contiene un utile netto di 3,2 milioni di euro, un dato nettamente soddisfacente, il quale sintetizza un anno di grande impegno che ha visto la Banca Monte Pruno raggiungere tutti gli obiettivi prefissati in sede di pianificazione.

Risultati di bilancio che evidenziano grandezze in netta crescita con i depositi complessivi della clientela ormai ben al di sopra dei 710 milioni e con i finanziamenti pari ai 500 milioni di euro.

Con questi dati, la Banca Monte Pruno si posiziona al primo posto di una speciale classifica ordinata per montante, cioè la somma tra depositi e prestiti di tutte le banche di credito cooperativo di Campania, Basilicata, Puglia e Calabria; solo in Sicilia, considerando l’intero Mezzogiorno d’Italia, la Banca Monte Pruno è seconda.

Successivamente all’Assemblea dei Soci, il Monte Pruno Day si trasferirà a Atena Lucana, presso la nuova struttura del Paladianflex per un secondo momento altrettanto rilevante.

L’evento pomeridiano, curato nell’organizzazione anche quest’anno da Marianna Cafaro, vedrà la partecipazione di diversi personaggi di spicco sia del mondo del credito cooperativo che dell’ambiente dello spettacolo e dell’informazione.

Gabriele Cirilli allieterà il Monte Pruno Day con uno spettacolo speciale che intratterrà i presenti.

Non mancheranno le fasi istituzionali con una tavola rotonda dal titolo “Unire forze e territori: noi siamo pronti” con gli interventi del Direttore Generale di Cassa Centrale Banca Mario Sartori, del Direttore Generale della BCC San Marzano di San Giuseppe Emanuele Di Palma e del Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese. Curerà la condizione dei lavori un volto noto di Rai News 24, la giornalista Josephine Alessio.

La parte istituzionale della serata vedrà anche gli interventi del Vice-Direttore Generale della Banca Monte Pruno Cono Federico e del Vice­Direttore Area Mercato Antonio Pandolfo, i quali faranno il punto su una delle annate più impegnative dell’istituto di credito cooperativo, ma faranno anche una prima analisi sul futuro che attende la Banca anche alla luce del neo costituendo Gruppo Bancario Cooperativo Cassa Centrale Banca.

Anche quest’anno verranno assegnati gli Oscar Banca Monte Pruno per riconoscere l’impegno di due personaggi che hanno dato tanto alla Banca ed al mondo del credito cooperativo, oltre alla consegna di altri riconoscimenti da parte dell’istituto di credito.

La serata verrà presentata dal noto Gigi Carretta, protagonista pomeridiano, tra l’altro, di Radio Kiss Kiss che ritorna ospite della Banca Monte Pruno dopo l’evento dedicato ai 50 anni dell’istituto.

Durante la serata anche intermezzi musicali della Bohemian Sax Ensemble.

L’evento pomeridiano inizierà alle 17:30 e sarà, come sempre, ad ingresso libero per tutti.

Per garantire la massima presenza ai tanti che parteciperanno dalla Valle dell’Irno, la Banca Monte Pruno ha messo a disposizione anche un servizio autobus che partirà nel pomeriggio dalla sede distaccata di Fisciano della Banca (per info segreteria@bccmontepruno.it).

L’evento nasce con la collaborazione dell’intero “Gruppo Banca Monte Pruno” che vede al vertice la Banca Monte Pruno ed al suo fianco le strutture che operano con lei e cioè il Circolo Banca Monte Pruno, l’Associazione Monte Pruno Giovani, la Monte Pruno Baby, BancAmica e la Fondazione Banca Monte Pruno.

Anche quest’anno, quindi, si prospetta un grande Monte Pruno Day, una grande festa che mette al centro una Banca che vive per il territorio.

Giornata di incontri sul tema della legalità – Cosa sanno i giovani di Falcone e Borsellino?

Se ne discuterà presso il Pomponio Leto e nella Banca Monte Pruno

Sabato 14 aprile 2018, si terrà una giornata con due appuntamenti dedicati al tema della legalità.

Il titolo di questa giornata, nata dalla collaborazione tra il Circolo Banca Monte Pruno, l’Associazione Monte Pruno Giovani, la Banca Monte Pruno e l’Istituto di Istruzione Superiore “Pomponio Leto” di Teggiano, è “Con i giovani per una cultura della vita, sul sentiero della legalità”.

Gli eventi nascono per diffondere il tema della legalità tra le giovani generazioni, portando due grandi esempi per l’intera società: Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Le presenze di Nicolò Mannino, Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, e Salvatore Sardisco, Vice-Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, arricchiranno due eventi che si prospettano di grande interesse.

Nella mattinata, infatti, presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Pomponio Leto” di Teggiano, dalle ore 10:00, si terrà l’incontro con i giovani degli alunni degli Istituti Superiori del Vallo di Diano, dove i due relatori porteranno la loro esperienze e racconteranno cosa accadde circa 25 anni fa in quelle maledette giorntate ai Giudici Falcone e Borsellino.

Nel pomeriggio, invece, presso la Sala Cultura della sede amministrativa della Banca Monte Pruno, a Sant’Arsenio, dalle ore 18:00, si terrà la presentazione del libro di Nicolò Mannino e Pino NazioIo non c’ero. Cosa sanno i giovani di Falcone e Borsellino”, anche qui alla presenza di Mannino e Sardisco.

Per l’occasione saranno, inoltre, presenti Aldo Rescinito, Presidente del Circolo Banca Monte Pruno, Michele Albanese, Direttore Generale della Banca Monte Pruno, Antonio Mastrandrea, Presidente dell’Associazione Monte Pruno Giovani.

Il libro “Io non c’ero” ricorda le due stragi che colpirono undici persone, tra cui i Giudici Falcone e Borsellino, da quel momento la lotta alla mafia divenne una priorità per l’intero paese. Le domande che gli autori si pongono nel lavoro sono: cosa resta della reazione popolare successiva a quegli eventi? Cosa sanno i giovani dei simboli della lotta contro la mafia Falcone e Borsellino?

I due appuntamenti di Teggiano e Sant’Arsenio concretizzano l’impegno degli organizzatori verso la discussione ed il confronto su temi di grande valenza all’interno della società, coinvolgendo i giovani e, soprattutto, coloro che conoscono poco di ciò che accade nelle stragi di Capaci e via Adamello.

Convegno: Giovani, Famiglia, Società: lavoro, valore e valori

Convegno a Sant’Arsenio: 10 marzo 2018 – ore 18:00

Dalle ore 18:00, presso la Sala Cultura della sede amministrativa della Banca Monte Pruno a Sant’Arsenio, si discuterà, sabato 10 marzo p.v., con importanti professionalità su temi di grande attualità.

Giovani, Famiglia, Società: lavoro, valore e valori” è il titolo di un convegno che nasce con l’obiettivo di discutere su argomenti che interessano l’intera società a partire dai giovani, passando per le famiglie e fino ad arrivare al mondo del lavoro.

Un evento che nasce dalla collaborazione organizzativa tra il Circolo Banca Monte Pruno, l’Associazione Monte Pruno Giovani e la Banca Monte Pruno.

Una consueta sinergia per fare un focus su tematiche che oggi sono attenzionate a più livelli, ma di cui spesso si parla poco o non se ne discute con la giusta profondità.

Assistere oggi ad una forte crisi della società, nonché ad una perdita dei valori su cui sono state costruite le fondamenta del vivere comune come, ad esempio, la famiglia, hanno messo in forte difficoltà non solo le giovani generazione, ma anche i nuclei familiari che si trovano a far fronte a delle vere e proprie emergenze.

Di conseguenza, anche il mondo del lavoro e la società civile hanno risentito di queste ripercussioni, generando effetti e risultati imprevisti sugli equilibri generali.

Spesso il problema è avere il timore di discutere di questi spetti, ma l’appuntamento di sabato 10 marzo scaturisce proprio per consentire di ascoltare il contributo di alcuni professionisti che operano quotidianamente con giovani e famiglie all’interno della società.

Per l’occasione apriranno i lavori Aldo Rescinito, Presidente del Circolo Banca Monte Pruno, e Michele Albanese, Direttore Generale della Banca Monte Pruno,

Seguiranno gli interventi dell’avvocato Franco Maldonato e di Padre Alvaro Cacciotti, Teologo Francesco, già Rettore dell’Antonianum di Roma.

Le conclusioni saranno affidate a S.E. Mons. Antonio De Luca, Vescovo della Diocesi Teggiano-Policastro.

Coordinerà i lavori Antonio Mastrandrea, Responsabile della Segreteria di Direzione della Banca Monte Pruno.